Cura dei capelli: il leave in

Postato il

Cura dei capelli, le basi: il leave in

Quando i capelli sono danneggiati, con doppie punte o punte sfibrate è fuor di dubbio che non possiamo fare altro che tagliarli. Ma esistono modi semplici per prendercene cura ed evitare di arrivare ad una tale situazione, soprattutto se il nostro scopo è quello di lasciarli crescere.

 

Parliamo del leave in! Un modo per prenderci cura delle nostre lunghezze e tenere i capelli in salute e ridurre anche l’effetto crespo. Questa tecnica consiste nell’applicare, al bisogno, prodotti sulle punte dei capelli preferibilmente umidi, dopo il lavaggio.

Cosa va applicato? Le alternative sono moltissime
⇒prodotti nutrienti:
– qualche goccia di olio (argan, jojoba, cocco, avocado..)
– pochissimo burro (di karitè, di murumuru, mango)
– -cristalli liquidi ( bio ovviamente, come quelli di Gyada Cosmetics)
⇒prodotti idratanti:
– gel ai semi di lino o di aloe (su capelli asciutti)
– creme per capelli, in piccolissima quantità (ad esempio quella ristrutturante di Biofficina Toscana, o il balsamo leave in di La Saponaria).

Sui miei capelli mi sono trovata benissimo con la lozione anti-crespo di Biofficina Toscana (€ 9,60), che mi è da poco finita. Ora vorrei provare il burro di murumuru, l’olio di argan o i cristalli liquidi di Gyada. Poi vi farò sapere come sempre su Instagram.
Conoscevate il leave in? Vi prendete cura dei vostri capelli? Fatemi sapere nei commenti .
♥ Rosa.


Beauty for me and my beauty tips

Postato il

Per me non esistono ragazze o donne brutte. Io credo che tutte siamo belle, chi più, chi meno. Ma non si tratta di un fatto di mera bellezza esteriore: al massimo esistono donne più o meno curate, più o meno sicure di sé, questo sì. Credo anche che la bellezza non abbia età. Ci sono donne favolose a 25 anni, ma anche a 35 o a 55. D’altro canto, è ovvio, anzi quasi naturale, che nella fase adolescenziale ci si possa vedere più tozze, coi lineamenti più tondi o con altri “difetti” tipici di quell’età. Ma col tempo si migliora, ci si affina, si delineano le curve e i tratti della donna che si sta per diventare.
Basta un po’ d’impegno e qualche buon consiglio.
Detto ció, arriviamo al motivo per cui ho scritto questo post: l’importanza di sentirsi belle. Prima parlavo di donne più o meno curate e donne più o meno sicure.
Nella mia fase “teenager” non mi sentivo nè curata e (di conseguenza) nemmeno sicura di me stessa. Ora non dico di sentirmi Angelina Jolie, ma mi sento più serena, perchè mi sento più bella (‘mi sento’, non ‘sono’ più bella).
Ed è questa la cosa davvero fondamentale: del giudizio altrui non deve interessarvi, specie se questo viene da chi non vi conosce per niente.
E proprio per questo, per provare a sentirci più belle, volevo semplicemente consigliare alcuni gesti quotidiani che se fatti con continuità possono regalare belle soddisfazioni. Parlo di metodi per valorizzare la nostra bellezza naturale con prodotti semplici, come:

OLIO DI OLIVA: l’uso di prodotti chimici per la pulizia, agenti esterni o altri fattori possono danneggiare le nostre unghie, indebolirle e far sì che si spezzino.
Massaggiare olio di oliva, magari con un po’ di succo di limone, ogni sera sulle unghie le renderà più forti e belle.
Altro consiglio è quello di usare sempre i guanti quando si fanno le pulizie, usare solventi senza acetone e smalti privi di parabeni, formaldeide, ftalati, canfora, toluene, xylene e colofonia (come quelli di Avril).

OLIO DI COCCO:  può essere utilizzato per fare degli sciacqui e ottenere denti più bianchi. L’impiego dell’olio di cocco per la salute dei denti sembrerebbe tanto popolare quanto antico: si chiama oil pulling ed è un’antichissima pratica ayurvedica usata da sempre per migliorare la salute della bocca e per favorire la disintossicazione dell’organismo a partire dalla cavità orale. Questo ingrediente deve essere sputato e mai ingoiato. L’olio di cocco può inoltre essere utilizzato come struccante occhi, lozione pre-shampoo, per facilitare la rasatura, o come crema corpo dopo la doccia. Io ne ho sempre un barattolo di scorta.

OLIO DI RICINO:  L’utilizzo più classico che si fa dell’olio di ricino per la bellezza è quello sulle ciglia. Solitamente si consiglia di lavare bene lo scovolino e l’astuccio di un vecchio mascara e mettere dentro l’olio di ricino. Ma si possono usare anche le dita od un cotton-fioc. Io uso lo scovolino di un vecchio mascara trasparente, più facile da pulire di quello classico. Si applica alla sera su ciglia umide, senza eccedere con le quantità, e si tiene in posa per tutta la notte. Le ciglia, con costanza, diventeranno più folte e forti. Allo stesso modo, può essere impiegato anche sulle sopracciglia, magari dopo uno scrub delicato.

Foto di Makeup Victim

Foto di Makeup Victim

EUFRASIA: è ottima da utilizzare nell’area perioculare. Bastano un paio di gocce per occhio, una o due volte al giorno. Distendono lo sguardo e lo rendono più luminoso. Aiutano inoltre anche a eliminare le occhiaie e sgonfiare le borse e lenire le macchie post-brufolo. Quelle di Dr. Taffi costano €7,50
eufrasiaZUCCHERO: lo zucchero ce l’abbiamo tutte in casa. Unendolo al miele otterrete uno scrub per le labbra che eliminerà le pellicine e renderà le labbra più morbide e rosee. Applicatelo e massaggiate delicatamente, risciacquate con acqua e applicate un burro cacao nutriente.

HENNE’: La cassia (chiamata anche hennè neutro) dona lucidità e morbidezza ai capelli. È adatta a chi non vuole modificare il proprio colore naturale ma nemmeno rinunciare agli effetti benefici dell’henné, come il volume, la forza, lo spessore del fusto.
La cassia aiuta anche a ridurre i danni che provocano sui capelli i trattamenti chimici. Come ogni erba, anche la cassia subito dopo l’applicazione può rendere i capelli leggermente secchi. Questo problema viene ovviato se si aggiunge un po’ di olio vegetale all’impasto, dopo l’ossidazione. Anche non aggiungendo olio, l’eventuale secchezza scompare comunque nel giro di 1 giorno o 2.

 

 


Come passare ai rimedi naturali!

Postato il
Perchè passare al Bio?
Le motivazioni, a mio parere, sono varie. Facciamo del bene a noi stessi, e usiamo prodotti testati e certificati e in secondo luogo aiutiamo l’ambiente. Se continuiamo di questo passo tra 50 anni il nostro mondo sarà una discarica. Per non parlare di tutte le sostanze nocive che inquinano le acque. Questo vale anche per i detersivi per la casa, ma questo è un’altro discorso ancora.
Gli stessi shampoo inquinano, perciò scegliere marche eco-compatibili aiuterà la terra.
Inoltre tutti questi  prodotti non testano sugli animali.

“La natura ha tutte le risposte”

Parlando con molte persone mi sono resa conto che non c’è più molto scetticismo sui rimedi naturali e sui prodotti biologici per la cura della persona, vorrebbero iniziare a sperimentare ma non sanno da dove iniziare. Questo post è proprio dedicato alle persone che si trovano in situazioni simili.
Ecco, dopo aver letto tanto, sperimentato e provato sulla mia pelle, oggi voglio cercare di raccontare la mia esperienza e di dire a voi i piccoli trucchi e consigli che direi alle mie amiche che per un motivo o per un altro decidono di abbandonare i prodotti non bio e intraprendono il passaggio al bio.

Innanzitutto bisogna avere chiaro che ogni pelle è diversa e ha esigenze diverse e che reagisce in modo differenti ai vari prodotti.

Detto questo, cercherò di riassumervi per tappe il mio percorso

1) Iniziare a sperimentare piccoli rimedi naturali per la cura del viso, del corpo o dei capelli. Ad esempio uno scrub con zucchero, miele e limone per il viso, la maschera all’argilla (clicca qui per maggiori informazioni), rimedi naturali per i capelli (clicca qui), trucchetti casalinghi per seccare i brufoletti (qui) ,  scrub per il corpo al caffè (qui), rimedi naturali per rinforzare le unghie (qui), l se non siete truccate provate a detergere il viso al mattino e alla sera con amido di riso o altre farine (qui) e così via… Insomma tutti quei piccoli rimedi casalinghi ed economici per iniziare ad approcciarci a questo mondo e con cui vedevo piccolissimi miglioramenti (ad esempio lavare la pelle mattino e sera con amido di riso mi aveva reso la pelle molto morbida e mi stava aiutando a schiarire piccole macchie post brufolo)

2) Iniziare a scegliere al supermercato prodotti con buon INCI (ovvero la lista degli ingredienti), ovvero con il minor numero di sostanze chimiche all’interno ed evitando siliconi, petrolati, parabeni etc..
Qui la lista dei podotti da supermercato con buon inci che cerco di tenere il più aggiornata possibile
N.B. non farti abbindolare da scritte come “naturale”, “vegetale”, “CON olio di mandorle biologico”, l’unico modo per sapere se il prodotto è naturale è leggere l’inci oppure affidarsi a case cosmetiche biologiche (e non intendo le marche vendute in erboristeria)

3) Comprare prodotti multifunzionali come il burro di karitè , il gel d’aloe (per arrossamenti, piedi e gambe stanche, gel antibrufoli, doposole..) e l’olio essenziale di lavanda (per maschere, scrub, rimedio per il mal di testa)

4)Iniziare a sperimentare piccole ricette casalinghe come il deodorate fai da te al bicarbonato (qui), oppure la camomilla o il the freddo come tonico, e lo struccante bifasico fai da te (qui), il burro mani e unghie (qui) etc

5) Comparare qualche prodotto come latte detergente e crema viso biologici (se abitate tra Napoli o Pomigliano d’Arco contattatemi pure , ci sono molti negozi nella zona). Ci sono linee biologiche anche alla Coop o alla Conad.

6) Utilizzare solo prodotti ecobio o con inci accettabile per haircare, skincare e make up (ovviamente con qualche eccezione con prodotti tipo rossetti, ombretti etc…)
Ecobio non vuol dire spendere tanti soldi, anzi! Esistono prodotti bio validi che hanno un prezzo abbordabile come per quanto riguarda i marci BENECOS, AVRIL, LAVERA, ANTOS, SANTE


Consigli:
– Provate a utilizzare un idrolato al posto del tonico. Costano pochi euro e sono ottimi . Potete provare a scegliere tra lavanda, rosa, amamelide.


-Provate l’olio di cocco per struccare il viso .Bagnate prima il viso e poi applicate l’olio con le mani, massaggiate e quando il trucco sarà tutto sciolto, asportate via lo sporco con una pezzetta in microfibra precedentemente bagnata.
Ecco in un attimo sarete struccate senza aver sprecato mille dischetti di cotone e in modo super economico!


-Ricordatevi sempre che gli shampoo vanno sempre diluiti mentre vengono usati
E non dimentichiamoci che diluendo il nostro shampoo, il prodotto ci durerà di più.
Comprate uno spargi shampoo o usate un vecchio flacone vuoto (anche quello di una vecchia tinta con beccuccio) e diluite solo al momento. 

-Una mezz’ora prima di lavarvi i capelli, tamponateli con dell’acqua calda (sopratutto le lunghezze) e applicate dell’olio (olio di cocco, olio di riso, olio di jojoba, olio d’oliva, olio di germe di grano, olio di semi, olio di avocado) e poi procedere al normale shampoo

Se avete bisogno di qualche consiglio o chiarimento contattatemi pure! La mia mail è tra i contatti, oppure potete lasciare un commento al profilo instagram

Spero di esservi stata utile, un abbraccio!


Come eliminare i brufoli con rimedi naturali

Postato il

Esistono molti metodi casalinghi per seccare e far scomparire un brufolo. Proprio perché ce ne sono tanti bisogna scegliere quello più efficace per voi, perché ogni pelle reagisce in modo diverso alle sostanze. La cosa più importante è non toccarli; se non conoscete le giuste precauzioni rischierete di aggravare la situazione, e potreste diffondere i batteri o ritrovarvi con macchie post brufolo.
Per quando riguarda la pulizia del viso quotidiana vi rimando al post in cui vi spiego come avere una pelle più pulita e luminosa.

Per quanto riguarda invece i piccoli brufoletti sporadici eccovi qualche semplice rimedio naturale per seccarli o ridurne le dimensioni.
Continua a leggere »


Pedicure perfetta fai da te!

Postato il

In estate dobbiamo prenderci cura di loro, che in inverno teniamo chiusi nelle scarpe e coperti dai calzini, i nostri piedi.
E’ possibile prenderci cura di loro a casa e senza spendere nulla =)
Non parlo solo di mettere lo smalto, ma di tenere i piedi idratati, morbidi e curati..
ecco come fare, passo passo.
Di cosa avete bisogno? Sale, Olio, una limetta e una raspa per la pedicure!

Continua a leggere »


Scrub anti-cellulite al caffè

Postato il

Hei ladies!

volevo innanzitutto avvisarvi del fatto che Useless Bites è su Instagram! Ditemi come vi chiamate e vi seguo tutte ^^

Dopo questo preludio volevo aprire una serie di post dedicati alla cura della nostra pelle prima dell’estate! Una serie di accorgimenti per arrivare alla bella stagione con la pelle bella, nutrita, morbida e tonica!Scrub-al-caffe-pelle-purificata-e-vitale
Il primo accorgimento che vi consiglio ve l’ho anticipato ieri su Instagram, lo scrub anti-cellulite al caffè!
Preparare cosmetici con le proprie mani è facile ed economico e  gli ingredienti necessari sono alla portata di tutti, anzi, sono già presenti nelle dispense delle nostre cucine.
Il caffè è una delle bevande più bevute in Italia. Dopo averlo bevuto impariamo a renderlo prezioso per la cura del corpo riciclando i fondi della caffettiera per farne uno scrub, sfruttando le proprietà tonificanti e energizzanti della caffeina, alla base di numerose creme anticellulite

Lo scrub esfoliante per il corpo al caffè si prepara mescolando all’ interno di un caffè mezzo bicchiere di fondi di caffè , un bicchiere di zucchero di canna, mezzo bicchiere di olio d’oliva. (Gli ingredienti principali sono olio e caffè, mescolati fino ad ottenere la consistenza di un fango omogeneo ma granuloso)

Va applicato con massaggi circolari su tutto il corpo e in particolare sulle zone interessate prima di procedere al bagno o alla doccia. Io lo applico dalle ginocchia ai fianchi, con movimenti circolari dal basso verso l’alto. Posso assicurarvi che se siete costanti noterete subito i risultati!
Ovviamente solo lo scrub non basta, bisogna comunque ricordarsi di muoversi, bere molto e limitare il consumo di sale.
A presto!

 


Cura dei capelli: l’aceto di mele e il limone

Postato il

L’aceto è un rimedio antichissimo per la cura dei capelli. Grazie al suo PH (grado di acidità o basicità) acido, se utilizzato come ultimo risciacquo,  è in grado di abbassare e fare chiudere le squame del fusto del capello, facendolo risultare immediatamente più lucido e liscio al tatto.  Inoltre, l’aceto sciacqua via gli ultimi residui di shampoo e balsamo, e elimina il calcare contenuto nell’acqua corrente, lasciando i capelli leggeri, non appesantiti e puliti.

ACETO-MELE-risciacquoCome si usa?
Basta riempire una bottiglia vuota con acqua tiepida, meglio ancora se fredda (meglio se demineralizzata, ovvero senza calcare, di quelle che servono per stirare, reperibili al supermercato) e un cucchiaio di aceto.  E’ importante non esagerare con la quantità di aceto, per non rovinare i capelli ed ottenere l’effetto contrario! Una volta risciacquato per bene il balsamo, si versa sulla testa direttamente dalla bottiglia, partendo dalla cute e facendola colare su tutte le lunghezze. Lavare-capelli-tutto-cio-che-c-e-da-sapere Ultimo risciacquo vuol dire che dopo non si deve risciacquare un altra volta l’aceto! Immagino che vi stiate ponendo il problema della puzza; posso garantirvi personalmente che rimane un odore assolutamente momentaneo che sparisce del tutto quando i capelli saranno asciutti. Comunque, è proprio per la questione dell’odore che si consiglia di utilizzare l’aceto di mele, che rispetto a quello di vino ha un odore molto meno pungente e più delicato. Se proprio non sopportate l’odore dell’aceto, come alternative si può utilizzare il succo di limone, sempre nelle stesse quantità. Se non vi fa impazzire nemmeno il profumo del limone, si può aggiungere alla soluzione qualche goccina di olio essenziale delle profumazioni che preferite. Infine, l’aceto è un valido aiuto anche per alleviare i problemi di forfora e di dermatite seborroica.


Consigli e accorgimenti per migliorare l’aspetto della tua pelle! Viso &Corpo

Postato il

Di seguito vi propongo dei semplici consigli da seguire con costanza, per migliorare l’aspetto della vostra pelle! Assicurato!

– Alimentazione corretta. Inutile dilungarmi. Si sa, cibi fritti, cioccolata e patatine non aiutano ad avere una bella pelle. Alimentazione ricca di frutta e verdura e tanta acqua e tisane. Elimina bevande gassate e caffeina. Limita gli zuccheri.

– Fai sport e stai all’aperto

-Dormi bene. Fai una treccia o metti delle mollettine ai capelli per evitare che gli oli naturali dei capelli ungano e sporcano il viso mentre dormi. Cambia spesso al federa del cuscino.

-Lava i pennelli almeno una volta alla settimana con acqua tiepida e sapone neutro e lasciali asciugare in posizione orizzontale.

– Evita di toccarti il viso. Potresti diffondere batteri sul tuo viso. Non toccare mai i brufoli. Meglio tenerli e applicarci un po’ di succo di limone, olio di tea tree o gel d’aloe, o un antinfiammatorio. Eviterai di lasciare cicatrici

– Detergi ed idrata la pelle del viso mattino e sera. E’ importante per eliminare smog, sporco e batteri accumulatisi durante il giorno o la notte. Evita i saponi che sul viso possono risultare troppo aggressivi. Scegli piuttosto un gel o un latte detergente ed esegui movimenti circolatorie  delicati. Per struccarti consiglio l’olio di cocco che rimuove subito anche il trucco più pesante evitando così di strofinare a lungo il dischetto di cotone sugli occhi. Dopo la detersione tampona il viso con un asciugamano in microfibra e cambialo spesso. Evita le salviettine, sono troppo aggressive per la pelle.  Per il giorno scegli una crema con un fattore di protezione dai raggi UV che fanno invecchiare precocemente la pelle.
Ricorda di idratare anche il corpo perché una pelle elastica ed idratata previene le smagliature!

maschera-miele-zuccheroEsfolia la pelle una volta a settimana. Non è necessario comprare prodotti costosi. Basterà massaggiare il viso delicatamente con miele, zucchero e succo di limonWoman scrubbing sugar on her facee (un cucchiaino per ogni ingrediente) e risciacquare con acqua tiepida ma non calda. Lo scrub è utile per ammorbidire la pelle, eliminare sporco e cellule morte e favorire al rigenerazione cutanea. Se hai la pelle particolarmente delicata puoi usare latte e noce moscata o miele e farina di riso.

 

scrub caffèscrub_011

 

Per il corpo invece consiglio sale fino e olio d’oliva, oppure fondi di caffè (tonificante e anticellulite) e olio. Massaggia il composto sotto la doccia per ridurre la cellulite e risciacqua con acqua più fresca. Per lo scrub aiutati con un guanto di Crine. Poi procedi alla normale idratazione.

 
-Fasuffumigii una maschera purificante una volta alla settimana. Preferibilmente dopo i vapori .Fai bollire una pentola d’acqua con un cucchiaino di bicarbonato. Attendi qualche minuto e metti la testa sopra coperta da un asciugamano e resta in posizione per 5 o 6 minuti. Così la pelle sarà più morbida e i pori aperti. maschera-argillaNeanche qui serve spendere molto. basterà comprare dell’argilla in erboristeria ( 1 euro ogni 100g) e diluirla con acqua. Puoi aggiungere anche un cucchiaino di miele o gel d’aloe, e/o una o due gocce di olio essenziale (indicata la lavanda, il limone, il tea tree)


I benefici del the verde! Per dimagrire e non solo!

Postato il

Buongiorno ragazze!
Oggi voglio parlarvi di un alimento che non può mancare nella nostra dieta ed un alleato prezioso per la nostra silhouette, gustato sia caldo che freddo. Lui, il famosissimo the verde! Qui di seguito le numerose proprietà benefiche, drenanti, purificanti, antiossidanti e depurative!
Non eccedete tuttavia con le quantità perché il the contiene comunque caffeina (anche se a livelli minori del caffè) e potrebbe causare ansia e nervosismo. la dose raccomandata è una o due tazze da 250 cc al giorno.

I benefici del the verde!

I benefici del the verde
Continua a leggere »


Uso e proprietà cosmetiche delle farine!

Postato il

Buona domenica dolcezze, oggi parliamo di rimedi naturali e bio: l’uso e le proprietà cosmetiche delle farine!
Ebbene sì, oltre che per fare tote e pizze le farine sono alcune delle sostanze più antiche utilizzate per la detergenza del viso e la cura della persona! Quasi tutte le farine infatti hanno potere lavante e decongestionante ma vediamole nel particolare:

Farine uso cosmetico

Continua a leggere »